fbpx

Blog

capelli biondi

Capelli biondi: rispondo alle tue domande

Capelli biondi, biondissimi e tanti domande, problematiche e dubbi.  Vi ho già raccontato perché sono un’esperta dei capelli biondi con questo articolo: bionda al servizio delle bionde. Ma, non vi basta mai! E vi capisco, noi bionde siamo così: ancora, ed ancora e ancora.

Cominciamo col dire che la maggior parte delle donne oggi non mantiene il suo colore naturale, ma quasi certamente ha qualche schiaritura, qualche gioco di colore o comunque qualche servizio tecnico atto a dare sempre più luminosità e vivacità alla vostra immagine.

Quale shampoo usare per capelli biondi?

E’ importantissimo utilizzare uno shampoo adatto al vostro tipo di cute e capello e alla vostra frequenza di lavaggio. Per questa scelta sarebbe utile farsi aiutare dal vostro parrucchiere di fiducia che saprà certamente consigliarvi lo shampoo più appropriato alle vostre esigenze.  Potreste aver necessità di uno shampoo cutaneo specifico per esempio. Infatti se la cute non è a livelli ottimali come possono esserlo i vostri capelli?

Ci tengo anche a precisare che con lo shampoo  si lava la cute; basta badilate di shampoo “la qualunque”  e strofinamenti come se stesse smacchiando il bucato!!! I capelli sono delicati,  non vanno strofinati. Concedetevi un bel massaggio cutaneo con lo shampoo giusto senza chiamare in causa lunghezze e punte. una volta finito sciacquate abbondantemente et voila! Shampoo fatto, questo è tutto.

Shampo0o antigiallo come si usa?

Se vuoi mantenere il tuo colore brillante puoi utilizzare una volta alla settimana uno shampoo anti giallo (quello viola ideale per spegnere i riflessi gialli) o anti rosso (quello blu ideale per i riflessi giallo arancio). Con questi shampoo non si può esagerare in quanto causerebbero un sovraccarico di colore e vi trovereste effetto “fata turchina”,  oltretutto non sono shampoo altamente lavanti, ma pigmentanti. Per questo se ne consiglia l’uso non più di una volta a settimana in combinazione con una pulizia del fusto del capello almeno 1 volta al mese quando vieni in Salone.

Capelli biondi: se lavo troppo spesso i capelli si rovinano?

Assolutamente no è il contrario. Il capello biondo  trattato è più delicato di un capello naturale. Come precisavo prima lavare i capelli non vuol dire sgrassarli e strofinarli come se non ci fosse un domani. Quando si fa lo shampoo si lava la cute e si sciacquano le lunghezze. In questo modo si creerà una cute pulita ed ottimale per la crescita sana del capello e le lunghezze saranno libere da impurità e detriti che ne causano la secchezza e quindi la rottura.

Lavare più spesso la chioma vuol dire anche che si idrateranno più frequentemente i capelli con balsami e maschere, e questo non fa mai male. Ovviamente bisogna utilizzare i prodotti corretti. Lavare spesso i capelli con uno shampoo non appropriato si che fa male. Ma vedrete che se vi lasciate consigliare da un professionista i risultati non vi deluderanno e i vostri capelli saranno leggeri morbidi e lucidi.

Maschera o Conditioner? cos’è meglio usare?

Ne avevamo già parlato di questo. ricordate? Vi lascio il link dell’articolo Maschera o conditioner: quali sono le differenze e perché usarli? se siete interessate ad approfondire l’argomento.

Buona norma è alternare settimanalmente una maschera proteica (per esempio a base di cheratina, arginina, soia )ad una lipidica a base per esempio di oli e burri vegetali da lasciare in poso 20 min possibilmente con una cuffia per creare calore. In questo modo siamo certi di apportare al nostro capello nutrimento idratazione e forza perché siano sempre forti e sani. La maschera può essere pre o post shampoo. Questo dipende dalle caratteristiche del prodotto.  Ma una cosa le accomuna? Entrambi vanno lavati e sempre e comunque un buon conditioner, questo perché il conditioner oltre a rendere pettinabili i capelli ha il compito di eliminare i residui di tensiottivi dello shampoo (sostanze detergenti) che altrimenti rimarrebbero depositati in cute causando appunto pesantezza al capello ed irritazioni.

Mi consigli la pulizia dei capelli biondi?

Si, ed anche se non sei bionda! I capelli al giorno d’oggi sono sempre più porosi a causa dei trattamenti aggressivi e dello stile di vita che abbiamo. Questo vuol dire che tendono ad assorbire come una spugna prodotti, colore, nanoparticelle di inquinamento, etc etc. Eseguire presso il tuo parrucchiere di fiducia 1 volta al mese un trattamento tricologico di pulizia profonda cute e stelo è ottimo per eliminare tutti questi residui indesiderati che non possono essere sciacquati via con un semplice shampoo. (soprattutto se usi prodotti pigmentanti come lo shampoo antigiallo).

Donna In sempre proiettata verso l’eco ed la green chemistry ha scelto un prodotto a base di argilla, dalle note qualità purificanti, ed erbe mediche, calibrate in base alle singole necessità.  La pulizia profonda vi permetterà di ristabilire una situazione fisiologica ottimale in cute e di togliere tutti i residui di prodotto accumulati sulle tue lunghezze e punte. Un capello che è perfettamente pulito sarà lucido, leggero e dall’aspetto sano. Oltretutto sarà anche in grado di assorbire al meglio eventuali trattamenti successivi.

I capelli biondi non si tagliano, vero?

Ti capisco, sono bionda e odio tagliarmi i capelli.  Si sa vorremmo lunghe chiome fluenti che svolazzano al vento sinuose e morbide. In tutte noi bionde c’è una Raperonzolo nascosta.  Ma è consigliabile venire in Salone per una spuntatina dopo le schiaritura. Tenere quelle punte ispide brutte doppie che sembrano più una scopa di saggina che capelli non vi è di aiuto! Le doppie punte se non vengono tagliate col tempo tenderanno ad allargarsi ulteriormente e a spezzare in due il capello. Non è meglio tagliarle quando sono ancora sulle punte?!?  Se il vostro capello ne ha necessità fatevi fare una spuntatina, e non preoccupatevi che cresceranno più forti e belli.

Che prodotto devo usare prima di asciugare i capelli?

Prima di esporre i capelli a qualsiasi fonte di calore (phon o piastra) bisogna sempre mettere un prodotto di prestyling per proteggere il capello dal calore. Oggi ci sono un sacco di prodotti all in one che oltre a proteggere dal calore proteggono anche dai raggi UV (importantissimo tutto l’anno! è un po come la protezione solare per  il viso, va usata in ogni stagione, compreso l’inverno), dall’inquinamento e esplicano un’azione di leave in conditioner rendendo i capelli idratati e pettinabili. Questo tipo di prodotti non devono mai mancare dalla routine di una biondissima in primo luogo per mantenere l’idratazione dello stelo, ma soprattutto per evitare i viraggi di colore. Si l’abuso di calore provoca una reazione all interno del capello trattato che lo fa diventare di volta in volta sempre più giallo. Non un’ottima cosa per un bel biondo naturale ti pare? :

Bionda che va in piscina! SOS capelli secchi.

Se sei amante del mare, delle piscina o delle terme proteggi sempre i tuoi capelli applicando un prodotto che faccia da barriera (olio o maschera) prima di immergere i capelli in acqua, questo eviterà che i capelli si secchino e perdano la loro idratazione. Il sale, zolfo e cloro tendono a far perdere idratazione al capello aumentandone la porosità e quindi la secchezza. Creare una barriera tra i tuoi capelli e l’acqua è utile per evitare effetti indesiderati e per mantenerli sani e forti. Essendo gli oli idrorepellenti, applicare un prodotto a base di oli prima di immergersi in acqua, sarà la soluzione semplice e veloce per prendervi cura dei vostri capelli.

I capelli meglio pettinarli da bagnati o asciutti?

Abbiamo già affrontato il discorso nell’articolo Come avere capelli lunghi e sani? I Consigli di Donna In Head Spa. in cui vi indico anche un paio di attrezzi a me cari con cui gestisco i miei capelli decolorati.

I capelli biondi essendo trattati è meglio pettinarli da bagnato con una spazzola a setole morbide dopo aver distribuito molto bene il prodotto condizionante. E molto importante il come si pettinano: si inizia separando piccole ciocche dal resto della chioma, queste devono essere districate iniziando dalle punte e salendo piano piano fino alle radici. Se la spazzola si blocca non tirate! Spezzereste i capelli. trovate il bandolo della matassa e districate! Se il prodotto è buono non avrete problemi a districare in un attimo senza danni. Se al contrario trovate difficoltà a districare buttate via il vostro prodotto e fatevi consigliare dal vostro professionista un prodotto più adeguato.

Capelli biondi e cheratina: posso farla?

La cheratina è un trattamento filmogeno, vuol dire che riveste il capello con un “film” creato apposta per evitare la dispersione dell’idratazione, dare forza alla struttura e gestire le forme indesiderate del capello. Si tratta di un trattamento termico, cioè richiede calore per potersi fissare. Ed è qui che nascono i problemi: ogni struttura del capello è diversa da persona a persona e le temperature, le quantità di prodotto e di passate della piastra devono essere personalizzate su ognuna di voi.

Purtroppo è pieno di parrucchiere che non fanno una corretta diagnosi iniziale e vi rovinano i capelli. Con me da Donna In la diagnosi è obbligatoria e gratuita! Solo così posso garantirti un servizio su misura per te.

Guida di Donna In Milano: trattamento alla Cheratina ciò che devi sapere

Capelli biondi e cheratina: mi diventano gialli i capelli?

No, sempre che tu decida di venire da Donna In dove, ripeto, analizziamo la tua cute ed il tuo capello. Senza considerare che tra bionde ci si capisce al volo!

Su un capello decolorato l’utilizzo del calore va dosato molto, in quanto si va in contro a problemi di ossidazione. Cioè scatta una reazione chimica per cui il capello viene ossidato e assume sempre più quel colorino giallo paglia che non eliminate nemmeno con il piu strong dei colori non lo eliminate prorpio piu! Per questo stesso motivo sconsiglio l’uso della piastra su capello decolorato; inevitabilmente il colore scarica più velocemente e prende dei viraggi giallo arancio.

Alessia quali trattamenti mi consigli?

I trattamenti sono tanti e diversi tutto dipende sempre dalla situazione di partenza della tua cute e capello ecco perché sempre massiamo ascolto e tempo per te per valutare. E non solo la salute del capello ma cosa vuoi tu e come sia poi fattibile per te gestire al meglio i tuoi capelli con il tuo stile di vita.

Comunque  possiamo suddividere i trattamenti in tre macro aeree:

  1. riparazione: i vari -plex della situazione: per esempio olaplex o wellaplex che agiscono ricostruendo i ponti disolfuro all’interno della fibra capillare e quindi rendendo la struttura più forte e resistente.
  2. i riempitivi: come la cheratina, il collagene e l’acido ialuronico che agiscono in maniera rimpolpante, cioè tappano i danni creati dal tempo e dai trattamenti nella struttura del capello. Questi creano un film protettivo che impedisce la dispersione dell’acqua, aumenta il volume dei capelli e li rinforza regolando il tasso d’idratazione.
  3. i restitutivi: ci sono i trattamenti di restituzione profonda di oligo elementi e lipidi. Fanno parte di questi trattamenti le maschere all’aloe o al pantenolo e gli oli ed i burri rilipidizzanti. Questi sono trattamenti più delicati ma importantissimi per tenere il capello morbido e lucente.

 

capelli biondi esperto
alessia specialista biondo

Sono una bionda al servizio delle bionde

E nel mio passato ho i tuoi traumi dell’essere bionda. Capisco la frustrazione di un aspettativa disillusa e di un obbiettivo che sembra irraggiungibile! Il biondo è un attitudine più che un colore e richiede le mani esperte di un professionista che sappia trovare il giusto biondo per voi che metta in risalto la vostra personalità. Se non hai ancora trovato il tuo “biondista” di fiducia.

Se vuoi saperne di più prenota una consulenza gratuita o fissa un appuntamento per l tuo trattamento da Bionda a Bionda.
Per info e prenotazioni telefona allo 02- 6682870 oppure visita la nostra Pagina di Facebook.

 

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.